Etna: quando lo sport arriva sul vulcano

Etna: ecco le tre competizione sportive che si svolgono sul vulcano

L’Etna negli ultimi anni, ha visto evolversi diverse manifestazioni sportive. Tre in particolar modo hanno riscosso successo. Paliamo di: Etna Trail, Etna Marathon Tour e la Supermaratona. Si tratta di gare molto diverse tra loro. Scopriamole insieme.

Maratona

La SuperMaratona dell’Etna è una corsa unica nel suo genere. Si sviluppa su un unico tracciato ed è la competizione con il più alto dislivello al mondo, pari a 3.000 metri. Questo ha fatto entrare la gara nel Guinness dei Primati.  Quest’anno si terrà il 10 giugno.
Parliamo di una competizione a livello internazionale. La partenza è fissata sulle rive del Mar Ionio, da Marina di Cottone, nel comune di Fiumefreddo.
Gli atleti dovranno arrivare sulla vetta dell’Etna, in un percorso di 42.195 chilometri. 
Data la difficoltà della prova, gli atleti, prima della partenza avranno la possibilità di lasciare su un mezzo, (contrassegnato con i mini-pettorali degli atleti per evitare scambi) due zaini contenenti altrettanti cambi. Il primo conterrà una giacca antivento e sarà depositato a quota 1.800 sul Piano di Provenzano. Il secondo, con gli abiti per il fine gara, verrà portato all‘arrivo. Da notare che, da quota 1.800 in poi, gli atleti dovranno abbandonare la strada asfaltata per iniziare a scalare l’Etna. E’ una ulteriore difficoltà per i maratoneti.
La corsa è riservata esclusivamente ad atleti di una Federazione riconosciuta nel regolamento. Sono ammessi fino a 500 partecipanti singoli e 50 staffette. Queste ultime devono essere composte da tre atleti che si divideranno il percorso. Il cambio è previsto ai km 14.5 e 33.

Etna Trail

Nata nel 2012, l‘Etna Trail si svolge in due o tre giornate. Quest’anno si disputerà il 22 e il 23 luglio. E’ divisa in tre competizioni: la RaidLight Etna Trail (competizione agonistica di 94 km), Etna Trail Sicilia (competizione agonistica di 24 km) e la camminata non competitiva Walk Trail Etna di 12 km.
Da notare che alla RaidLight Etna Trail possono partecipare anche delle staffette composte da due atleti che si daranno il cambio al km47.
In queste tre manifestazioni possono partecipare anche atleti non professionisti, purchè in possesso del certificato medico per l’attività agonistica.
Ogni corridore deve portare con sé per tutta la durata della corsa l’equipaggiamento obbligatorio che deve essere presentato alla distribuzione dei pettorali. In ogni momento, i commissari di gara possono sincerarsi del fatto che uno o più concorrenti siano correttamente equipaggiati.
I partecipanti alle corse agonistiche, ad ogni paetenza dal punto di ristoro, devono avere con loro  1,5 litro d’acqua e alimenti necessari per arrivare al punto ristoro successivo .

LEGGI ANCHE:   Pozza di Fassa: il paese delle Terme di Dolomia

Etna Marathon Tour

L’Etna Marathon è arrivata all’undicesima edizione. Quest’anno si correrà tra il 18 e il 22 settembre. E’ una gara riservata a 50 squadre, ognuna composta da due persone. I concorrenti della stessa squadra devono pedalare insieme durante tutta la durata della competizione. La distanza massima consentita tra di loro è di 2 minuti.
La gara comprende una crono iniziale e 4 tappe in linea con oltre 260 chilometri in fuoristrada e 8000 metri di dislivello in salita.La corsa è aperta sia agli atleti di ambo i sessi affiliati alle Federazioni sportive, sia ai cicloamatori, purchè in possesso di regolare certificato per l’attività ciclistica.  

 

 

Leave a Response