Lago di Tovel: curiosità e leggende del bacino

Lago di Tovel

Il Lago di Tovel è una delle meraviglie del Trentino. Si tratta di uno dei gioielli naturalistici del Parco Naturale Adamello – Brenta ed è  il più grande dei laghi naturali del Trentino.
Attorno a questo lago vi sono numerose leggende e curiosità. Andiamo a scoprirle insieme.

Di cosa parliamo

Il lago di Tovel si trova nella parte settentrionale delle Dolomiti di Brenta, nella Val di Tovel. E’ situato ad un’altitudine di  1178 metri: è lungo circa 1 chilometro, largo 570 metri e nella parte centrale raggiunge la profondità di 39 metri.
E’ detto anche il “lago degli orsi” a causa della presenza di orsi bruni nella Valle.

La Leggenda di Tresenga

Alla leggenda della Principessa Tresenga è legato uno dei fenomeni del lago di Tovar, l’arrossamento delle sue acque (di cui parleremo dopo, ndr).
Alcune storie narrano che Tresenga, figlia dell’ultimo re di Ragoli, aveva rifiutato tutti i suoi pretendenti. Uno di questi, Lavinto, re di Tuenno, decise di opporsi al suo rifiuto e attaccò la città nel tentativo di farle cambiare idea.
La principessa non volle cedere al vile ricatto e si arrivò allo scontro. Presso le acque del lago di Tovel, i cittadini di Ragoli furono sopraffatti. Tresenga morì per mano di Lavinto, che la uccise con un colpo di spada. Alla fine della giornata il lago era rosso per il sangue dei morti. Da quel momento, in ricorrenza di quella battaglia, le acque si colorano di rosso per ricordare il coraggio degli abitanti di Ragoli e della loro principessa. Costei, ancora oggi, la notte, si siede sulle rive del lago a piangere per la sorte della sua gente.

LEGGI ANCHE:   Gottasecca, la comunità montana che sta sparendo

La verità sulle rosse acque

Le acque rosse del Lago di Tovel, in realtà, hanno una spiegazione molto più scientifica. Sembra, infatti, che questo particolare fenomeno fosse dato da una particolare alga conosciuta col nome di tovella sanginea. Il fenomeno è sparito di colpo nel 1964.
Perchè il fenomeno ha smesso di manifestarsi? La causa potrebbe essere in una minore concentrazione di tale alga nelle acque e ad una mancanza degi elementi naturali per svilupparsi.

Animali

Non solo orsi bruni. Sul sentiero che circonda il lago di Tovel è possibile ammirare diverse specie di animali. Tra questi spiccano il camoscio e l’aquila reale. Inoltre, nei vicini torrenti si possono trovare diversi tipi di pesci, compreso il salmerino alpino, un pesce simile alla trota, ma con alcuni tratti distintivi, come la livre. Il dorso, infatti,è verde oliva con macchie più chiare.

Stazione Limnologica

La limnologia è lo studio delle acque continentali. Nel 2003 è stata creata la stazione limnologica nell’ambito del progetto Life-Tovel. Dal 2008 viene usato per la sezione di ricerca sulle acque del lago. Inoltre, vengono realizzate summer school per studenti universitari, attività didattiche per le scuole e per l’interpretazione e mediazione scientifica per il pubblico.

Leave a Response